giovedì 7 luglio 2011

MOMENTO SURREALE

"condividiamo tutto sai 
anche questa nostra gioia strana 
che stranamente noi 
ci fa stare insieme 
come quando il giorno ci allonta 
ma ti sento vicina 
dalla notte prima " cit-Gianluca Grignani-.
Rindondano nella stanza queste parole accompagnate da sottili note di una chitarra e chissà quale altro strumento che compongono una melodia magica e rilassante, e poi ne passa un'altra:
 "Alzati
ama per sempre
Sbagliati
Non serve a niente
Vivere
Se non si dà" -cit Giorgia- a ruota nello stereo passano tante altre canzoni, ogni frase mi fa riflettere, penso spesso, forse troppo e la testa inizia a pesare, forse è il caso di smettere di pensare e agire?

In un periodo dove le amiche mi consolano, mi ritrovo a consolare io le amiche per quasi gli stessi motivi che affollano i miei pensieri, è come la ruota di una bicicletta in movimento  che appoggia su un punto e poi ci  ritorna, è come il tornado che passa e si porta via tutto quello che incontra, come la pioggia in un caldo pomeriggio d'estate che lascia una specie di vuoto colmato dall'afa e dall'umido tipico metropolitano.

Serve davvero pensare per agire su questioni del cuore? Il cuore è un'organo vitale, ci sono persone che studiano tutta la vita per farlo funzionare, per ripararlo eppure quando si spezza l'unico organo che ci aiuta è spesso la mente, altre persone studiano una vita per capirne il funzionamento eppure è quella parte di noi rimasta più ignota di tutto il corpo umano.

Condividiamo una gioia strana, quella gioia forse anche un po' surreale  che non si capirà mai perchè è nata, non esiste il fatto di conoscere l'altro nei minimi dettagli, basta uno sguardo a volte per condividere quella gioia strana...Ed è strana proprio perchè non riusciamo a darle un nome... E' bella, è strana, è surreale, magica e fatata, e allora per provare questa gioia non bisogna restare a piangere e pensare a come rimediare gli errori da noi commessi o da altri, ma bisogna alzarsi, apprezzare tutte quelle piccole cose che non notiamo mai, amarle sempre, amare sempre e buttarsi in ogni cosa con il cuore alla fine le vie saranno due...

Alzarsi e vivere senza  amare, senza dare il nostro 100% non ci porterà mai a condividere quella gioia strana di cui parla Gianluca...che sia per la vita, per l'amore, per il lavoro o piccoli obiettivi personali....dare il 100% sempre è la medicina migliore sia per il cuore che per la mente...


.....OGNUNO SCEGLIE LA PROPRIA VIA.....

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza Creative Commons
Nascondiglio Pubblico by Claudia Bombonato is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at http://nascondigliopubblico.blogspot.com/.